Allestire un concorso. Quante cose da ricordare!

L’organizzazione di un concorso è un’operazione complessa non soltanto dal punto di vista burocratico/amministrativo ma anche per quello che riguarda a livello pratico l’allestimento degli arredi e delle strutture necessarie al suo svolgimento. E’ infatti fondamentale garantire che la prova si svolga in modo tranquillo, con una gestione ordinata e senza caos delle persone che devono accedere al concorso, e consentire che i candidati svolgano l’esame comodamente su banchi e sedie idonei. La lista di cose da ricordare è lunga ma con un po’ di organizzazione si può assicurare ai partecipanti al concorso una giornata piacevole (stress da esame a parte!).

Il desk accoglienza è il primo biglietto da visita dalla giornata di concorso, l’impatto iniziale con un evento stressante mentalmente per i partecipanti ma che non deve diventarlo anche dal punto di vista pratico-organizzativo. Occorre quindi dotarsi di uno o più banchi destinati alla registrazione dei partecipanti e alla divulgazione di informazioni. I desk di accoglienza possono essere di vari colori e materiali e si possono personalizzare per renderli più riconoscibili e fare in modo che non si crei confusione tra i partecipanti al concorso spesso molto numerosi.

Dopo essersi registrati, aver avuto eventuali informazioni ed essersi messi in fila per entrare arriva per i candidati il momento più atteso e più temuto: lo svolgimento della prova di concorso. Questa può durare anche molte ore quindi – nel rispetto dei costi e della standardizzazione tipica di queste occasioni – bisogna che i banchi e le sedie siano funzionali, pratici ma anche comodi. Si può scegliere tra sedie che abbiano il tavolino integrato pieghevole oppure tavoli e sedie separati.

Se si sceglie di usare tavoli separati si opta molto spesso per tavolini monoposto con struttura pieghevole e piano in legno laminato di colore bianco o marrone. Vengono ordinati in grande quantità e vanno a riempire molto spesso enormi sale dove si svolge l’esame dei partecipanti alla prova di selezione. Se invece si ha meno spazio a disposizione o si preferisce una maggiore praticità l’altra scelta consiste in tavolette pieghevoli (o scrittoi) di piccole dimensioni che siano già inglobate nella seduta.

Veniamo appunto alle sedie, elemento essenziale per la comodità dei partecipanti alla prova di selezione che altrimenti potrebbero tornare a casa con la schiena dolorante oltre che molto stanchi per la giornata faticosa. Di solito si opta per sedie in pvc in vari colori con telaio in ferro agganciabili e impilabili per garantire praticità ed economicità agli organizzatori del concorso. Una buona alternativa però sono anche le sedie in pvc e struttura cromata in ferro ma con schienale imbottito in tessuto che permette di abbinare alla praticità (si possono anche queste impilare ed agganciare) una maggiore comodità. Anche queste possono essere dotate di tavoletta scrittoio oppure essere abbinate ad un tavolino monoposto.

Croppo vi offre una vasta scelta di elementi di arredo per concorsi che possano rendere l’organizzazione dell’evento funzionale, pratica, economica ma senza rinunciare al comfort per i partecipanti che potranno così ricordare la giornata in modo più piacevole.