Noleggio allestimenti per vernissage

Il mondo degli eventi è vario e sempre diverso. Eventi medici, congressi universitari o sfilate di moda, ad esempio. E ognuno ha bisogno di spazi e attrezzature specifiche per poter essere organizzato nel miglior modo possibile. Tra tutti, i vernissage spiccano per quell’aurea quasi “altezzosa”, intima e seducente. Anche solo per il loro nome. Un nome che deriva dall’occasione durante la quale, prima dell’apertura di una mostra, l’artista apponeva sui suoi quadri la vernice trasparente per preservali dall’usura e renderli più brillanti e lucidi durante l’esposizione. Un’occasione speciale, dunque, alla quale venivano invitate in anteprima solo le persone più vicine al pittore e, soprattutto, critici e collezionisti d’arte. Oggi per vernissage si intende la prima di una mostra. La sua inaugurazione. Un evento mondano da organizzare nei minimi dettagli, che richiede la massima professionalità da tutti gli operatori coinvolti.

Come si organizza un vernissage

L’obiettivo primario di un vernissage è quello di mettere in primo piano le opere dell’artista e la sua sensibilità creativa. Ma non solo. Un bravo organizzatore di mostre ed eventi di questo tipo sa che un altro obiettivo, non meno importante, è quello di riuscire a stimolare la curiosità delle persone e di attrarle verso gli oggetti dell’esposizione. Per questo, in fase di organizzazione, è necessario avere bene in mente le caratteristiche generali dell’evento e i suoi dettagli. Sarà presente un catering con buffet? Fuori fa freddo e servirà l’allestimento di un guardaroba? È previsto un discorso di ringraziamento dell’artista? Sono tutte domande che un bravo event planner sa che deve porsi per organizzare al meglio il vernissage. Di solito questa tipologia di eventi si svolgono in spazi realizzati ad hoc, ovvero grandi superfici prive di mobilia e allestimenti fissi, in grado di essere personalizzate di volta in volta per ogni tipologia di evento o mostra.

Quali attrezzature servono per un vernissage?

Ogni spazio ha le sue caratteristiche, ma in linea generale, ogni vernissage ha bisogno di una dotazione per così dire standardizzata. Ad esempio, può essere molto utile noleggiare i tendiflex segna-fila per creare un percorso guidato e condurre gli ospiti del vernissage attraverso il perimetro mentale disegnato dall’artista. Così come risulta necessario dotarsi delle paline tendiflex per evitare che le persone possano avvicinarsi e toccare in modo sbadato i dipinti. Le attrezzature che possono servire durante un vernissage, come è facile intuire, sono le più diverse e vanno scelte in base alla tipologia stessa dell’evento. Anche un desk per l’accoglienza può rivelarsi una scelta azzeccata: gli invitati si sentiranno coccolati e potranno avere tutte le informazioni possibili per vivere la serata nel migliore dei modi. L’idea in più può essere quella di personalizzare il desk con colori che richiamano le opere dell’artista o, perché no?, con la sua firma serigrafata. Sarà un’impronta distintiva dell’evento che darà subito la massima riconoscibilità al vernissage e si distinguerà per la cura dei più piccoli dettagli.

Da Croppo, poi, potete noleggiare anche tutte quelle attrezzature audio – visive, perfette per creare l’atmosfera giusta, attraverso i giochi di luce o riproduzioni di video che mettano in risalto sia l’artista che le sue opere.