4 motivi per scegliere tavoli pieghevoli per allestire congressi, conferenze e prove di esame

Cosa hanno in comune congressi, conferenze e prove di esame? E perché può tornare utile l’utilizzo di tavoli pieghevoli? Questi sono solo tre eventi, apparentemente tanto diversi fra loro, che però possono avere più elementi in comune di quanto sembra. In primo luogo, il bisogno di allestire gli spazi. Gli allestimenti si differenziano non solo in base al tipo di evento ma, più nello specifico, anche in relazione alla tipologia di congresso o conferenza. Ogni evento ha le sue esigenze specifiche ma per organizzare una sala si parte da alcuni elementi di base, ovvero tavoli e sedie. Sono fondamentali, eppure non sempre facili da scegliere poiché ne esistono molteplici tipologie con svariate caratteristiche da valutare in relazione alle peculiarità del congresso.

Vediamo perché scegliere tavoli pieghevoli in certe situazioni può risultare estremamente funzionale. Ecco 4 motivi da non sottovalutare:

  1. Sono richiudibili e occupano poco spazio
    Quando si organizza una conferenza o un meeting in azienda, lo spazio può rivelarsi un grande nemico. Troppi ospiti e ambienti ristretti, infatti, rischiano di inficiare la buona riuscita dell’evento. Di certo nemmeno un bravissimo allestitore può allargare gli ambienti, eppure può ottimizzarne ogni singolo metro con risultati inaspettati. I tavoli pieghevoli sono un piccolo jolly che permette di mettere a valore anche gli ambienti più piccoli. Scegliere tavoli pieghevoli vuol dire riuscire a gestire le esigenze della sala in tempo reale. Se gli spazi sono estremamente ridotti, infatti, poterli richiudere nel momento in cui hanno non servono più è un grande vantaggio. Per esempio, in caso di piccoli spazi, o semplicemente di scelte, i tavoli pieghevoli possono essere usati per organizzare il coffee break. Montati e apparecchiati durante il corso del meeting, possono essere chiusi e riposti altrove una volta terminata la pausa caffè. In questo modo si evita di intralciare gli ospiti e di non occupare spazi inutili.
  2. Possono essere spostati con facilità
    Sono leggeri e sono quasi sempre dotati di piccole ruote. I tavoli pieghevoli possono avere forme e caratteristiche diverse ma, qualsiasi tavolo pieghevole si scelga, l’attributo comune è la leggerezza, specie in confronto a tavoli o scrivanie rigide. Nel corso di meeting, congressi o anche piccoli eventi aziendali, leggerezza coincide con flessibilità. Durante alcune tipologie di eventi, la flessibilità è un bisogno. Essere flessibili significa avere la possibilità, laddove non si ha un vasto mobilio a disposizione, di sfruttare al meglio ciò che si è affittato o che si possiede. Possono essere usati in qualità di scrivanie, di piano d’appoggio per rinfreschi e buffet, come supporto per materiale tecnico e di volta in volta, se necessario, spostati da una funzione all’altra.
  3. Aiutano a gestire le emergenze
    Avere la possibilità di piegare il tavolo e metterlo via non vuol dire solo ottimizzare gli spazi. Nel corso di un evento o di un’occasione aziendale magari inaspettata, questa tipologia di tavolo serve a non farsi cogliere impreparati. In caso di riunioni o meeting, infatti, la prima esigenza che si manifesta è quella dei piani d’appoggio. Il bisogno di superfici utilizzabili può essere legato al catering o, come già detto, all’allestimento di coffee break ma anche funzionale al supporto di dotazioni tecniche come proiettore o impianto audio. Insomma, le occasioni in cui si potrebbe manifestare un’esigenza inaspettata sono molteplici per questo, quando si sta organizzando un congresso, una conferenza o una semplice riunione, è bene dotarsi di questi complementi di arredo.
  4. Permettono di risparmiare sugli allestimenti
    I tavoli pieghevoli sono un complemento d’arredo così versatile che in alcune occasioni permette di evitare spese più impegnative o addirittura risparmiare sugli allestimenti. Tenerli in azienda, anche se nel ripostiglio evita di dover affittare tavoli e scrivanie in ogni occasione. Occupano talmente poco spazio che possono essere comodamente riposti anche nel magazzino più stretto. Anche nel caso in cui si stanno allestendo eventi di più giorni e in sale differenziate, mobili del genere possono essere spostati da una sala all’altra in pochissimo tempo. Questa soluzione evita allestimenti completi per tutte le sale, risparmio di tempo per smontare gli allestimenti e, ovviamente, di denaro.

Caratteristiche dei tavoli pieghevoli per conferenza

Considerare un tavolo pieghevole meno solido o esteticamente meno ricercato di uno tradizionale è un errore. Questo genere di tavoli posseggono le stesse caratteristiche delle scrivanie a cui siamo abituati, solo con una marcia in più. Ecco alcuni aspetti da tenere in considerazione quando si sceglie un tavolo pieghevole.

  • Misure. La maggior parte sono di forma rettangolare, le misure possono variare e sono da scegliere in relazione ai bisogni o allo spazio a disposizione.
  • Materiale. Le gambe sono in acciaio, dotate di meccanismi che permettono la chiusura della scrivania. A seconda del tavolo scelto, la tipologia di meccanismo può cambiare. Il piano, invece, è spesso in laminato plastico. Il materiale della superficie è resistente ma leggero. È possibile trovare scrivanie pieghevoli in diversi colori, dalle varie tinte del legno, ai colori basici come bianco, nero e grigio.
  • Tipologia di piedi. I piedi si differenziano in base ai meccanismi di folding, infatti non tutti i piedi sono gli stessi.
  • Regolabilità dell’altezza. Caratteristica crea una ulteriore differenza tra i tavoli pieghevoli e ne differenzia anche la base. Questa funzione rende il tavolo estremamente versatile. Se viene predisposto come scrivania, la regolazione dell’altezza garantisce a chi lavora la massima ergonomia. Se il suo uso è quello di servire eventi, meeting e congressi può risultare funzionale anche in occasioni in piedi. L’estensione dell’altezza, infatti, è tale che può essere estesa fino a rendere il tavolo un perfetto supporto anche in assenza di sedie. 

Questi tavoli sono pensati anche come piani modulari. Ciò significa che rendono facile l’organizzazione dello spazio perché possono essere affiancati, ampliando la superficie fruibile. Questa caratteristica risulta molto funzionale sia in caso di utilizzo in ufficio, al fine di creare nuove postazioni, sia durante congressi o conferenze perché possono essere uniti e usati come banco dei relatori o tavoli riunione. La versatilità, sia pratica che estetica, li rende adeguati ad ogni occasione, facili da maneggiare e veloci da spostare.

Dove trovarli: vendita o affitto

Per non trovarsi sprovviste, le aziende più esigenti e organizzate posseggono i tavoli folding in struttura, pronti all’uso in qualsiasi occasione. In occasione di eventi privati o aziendali questi complementi d’arredo possono anche essere noleggiati per allestire le location. Croppo, a Roma, si occupa di arredi dal 1929 e oggi è leader nell’ambito del noleggio di arredi per eventi. Propone una vasta selezione di tavoli, pieghevoli e non, per soddisfare al meglio le esigenze del cliente. Da Croppo è possibile noleggiare anche le sedute e i numerosi accessori che possono servire nell’allestimento di un congresso o di un meeting.