Come allestire un party in giardino

Con la bella stagione si moltiplicano le occasioni per trascorrere giornate o serate all’aperto insieme ad amici e parenti. In questo periodo la maggior parte dei momenti di aggregazione hanno luogo proprio in location all’aperto come la festa prematrimoniale, le feste di laurea, i compleanni, le riunioni di famiglia. 

Gli elementi per un perfetto party in giardino

Tra primavera ed estate in tantissimi scelgono di organizzare feste in una cornice naturale, sfruttando magari proprio il giardino di casa. Uno scenario simile è ideale per celebrare anniversari, compleanni, lauree, ma anche per organizzare il rinfresco prima delle nozze. Quest’ultimo è tradizione in molte regioni e viene spesso organizzato per salutare parenti e amici venuti da lontano Lo si fa  precedere alla cerimonia vera e propria perché questa giornata risulta di solito così fitta e caotica che non ci si riesce a dedicare a tutti con la dovuta attenzione. Per un perfetto party in giardino gli aspetti essenziali sono: lo spazio a disposizione, il numero di invitati, gli arredi, le decorazioni, la musica, l’illuminazione, il rinfresco, ecc. L’allestimento del party in giardino non è una cosa da poco, ecco idee e consigli.

Le 10 regole per un party di successo

Preparare il terreno
Per quanto si possa avere cura del proprio giardino è difficile che sia nelle condizioni adeguate per poter ospitare un party con numerosi invitati o addirittura un ricevimento a casa prima del matrimonio. Prima regola: ripulire tutto così da avere maggiore cognizione dello spazio a disposizione e poter progettare meglio ogni dettaglio.

Tenere alla larga mosche e zanzare
Un piccolo inconveniente dello stare all’aperto possono essere gli insetti molesti. È bene ricordarsi di spruzzare in giro dello spray repellente e accendere candele aromatiche. Un’idea originale può essere utilizzare dei barattoli da marmellata al posto dei soli bicchieri, decorandoli e facendo un piccolo foro sul coperchio per una cannuccia, così da proteggere le bevande da eventuali corpi estranei.

Parola d’ordine: ordine
Un ambiente aperto può spesso risultare dispersivo, quindi è bene impostare il tutto in modo ordinato così che le persone sappiano dove dirigersi. Occorre quindi definire fin dall’inizio l’angolo dedicato al buffet, quello per il taglio della torta, il tavolo delle bomboniere (nel caso di un ricevimento a casa prima del matrimonio), quello dove posizionare i regali e l’area gioco per i bambini.

Le zone d’ombra
Non tutti amano stare molto tempo al sole per cui bisogna opportunamente allestire tettoie, tende, ombrelloni o gazebo per offrire riparo dal caldo.

L’importanza dell’illuminazione
Di giorno si può contare sulla luce naturale ma se la festa si svolge o si protrae a tarda sera si possono usare candele o lanterne posizionate in punti strategici per creare un’atmosfera accogliente e suggestiva.

Occhio alla sicurezza
Buona regola è fare un giro di perlustrazione intorno per eliminare eventuali pericoli come buche nel terreno, cespugli con spine, o quant’altro possa creare problemi specialmente ai più piccoli.

Buon cibo ma anche praticità
Se il rinfresco viene servito ai tavoli non vi sono particolari problemi, tuttavia se si opta per il buffet in piedi è meglio pensare a piatti facili da consumare senza rischio di sporcarsi. Il cibo inoltre può avere anche una funzione decorativa, utilizzando frutta o bevande colorate in tono con addobbi floreali, tovaglie e tovaglioli.

Distribuire lo spazio in base agli invitati
È forse la regola base nell’allestimento di qualunque spazio quella di tenere conto del numero di persone in proporzione all’ampiezza del luogo che li ospita. In questo modo si evita di accalcare tavoli e sedie in pochi metri o all’opposto occupare ogni angolo rendendo tutto troppo chiassoso. Ottima idea quella di predisporre tavoli e sedie su misura per i bambini così che possano giocare insieme e mettersi a proprio agio.

Scegliere gli arredi giusti
Tavoli da esterno, sedie, divani, poltroncine, pouff a led per illuminare la zona creando una piacevole atmosfera, ombrelloni parasole, panche, sgabelli, e altro genere di complementi devono essere eleganti e confortevoli ma anche della giusta forma, dimensione e materiale. Linee tonde, quadrate o rettangolari vanno utilizzare proprio per impiegare al meglio lo spazio, tendendo conto anche del gusto personale e dell’effetto estetico desiderato. Trattandosi poi di arredi da collocare all’aperto bisogna puntare su prodotti in grado di resistere tranquillamente agli agenti atmosferici senza rovinarsi. La superficie di un giardino può spesso essere irregolare, quindi per rendere la pavimentazione più omogenea meglio disporre pedane che garantiscano maggiore stabilità.

Il souvenir di chiusura
Un piccolo dono prima di salutarsi è un tocco di classe per fare in modo che gli invitati conservino un buon ricordo della festa.